Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Importante: Oltre 11.000 Ettari di Terreni Agricoli all’Asta — Come Partecipare e Investire

La settima edizione della Banca Nazionale delle Terre Agricole offre opportunità uniche con terreni a prezzi variabili; giovani agricoltori agevolati nell'accesso al credito.
  • 11.000 ettari di terreni agricoli in tutta Italia all'asta.
  • Prezzi variabili da meno di 100.000 euro a oltre 1,5 milioni di euro.
  • Agevolazioni per i giovani agricoltori per un facile accesso al settore.

La settima edizione della Banca Nazionale delle Terre Agricole è stata ufficialmente aperta, mettendo in vendita oltre 11.000 ettari di terreni agricoli in tutta Italia. Questa iniziativa, istituita nel 2016, nasce con l’obiettivo di rimettere in circolazione terreni agricoli fermi a causa di operazioni fondiarie fallite. I terreni appartengono a Ismea, Regioni e altri enti pubblici, e rappresentano una vasta gamma di tipologie agricole, dai grandi appezzamenti in Puglia ai costosi terreni nella provincia senese, dai seminativi alle piccole vigne.

Il catalogo dei terreni è consultabile online, permettendo agli interessati di visionare le schede tecniche e inviare una manifestazione di interesse. La piattaforma è accessibile gratuitamente e offre condizioni agevolate ai mutui per giovani agricoltori, facilitando così l’ingresso delle nuove generazioni nel settore agricolo.

Dettagli dell’Asta e Prezzi dei Terreni

I prezzi dei terreni agricoli all’asta variano notevolmente, partendo da meno di 100.000 euro fino a superare 1,5 milioni di euro. Questa variabilità riflette le caratteristiche e le potenzialità produttive dei terreni. Il prezzo medio nazionale di un ettaro di terreno agricolo in Italia è di 22.600 euro, con differenze regionali significative: nel Nordovest i prezzi possono raggiungere i 35.000 euro per ettaro, mentre nel Nordest arrivano fino a 47.000 euro. Nel Centro-Sud, i prezzi medi non superano i 15.000 euro per ettaro.

A livello europeo, i prezzi dei terreni agricoli variano notevolmente. Secondo Eurostat, nel 2022 il prezzo di un ettaro di terreno coltivabile andava dai 3.700 euro in Croazia ai 233.230 euro a Malta. All’interno dei singoli stati, le variazioni sono significative: nei Paesi Bassi, i prezzi variano dai 66.000 euro per ettaro in Frisia ai 150.000 euro nel Flevoland, con una media nazionale di 85.000 euro.

Opportunità per i Giovani Agricoltori

La Banca Nazionale delle Terre Agricole offre un’opportunità unica per i giovani agricoltori. Il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, ha sottolineato che “guardare al futuro significa ridare valore alla terra”. Attraverso questa iniziativa, si restituiscono alla produttività appezzamenti di terreno abbandonati e incolti, garantendo opportunità professionali ai giovani e investendo nell’innovazione agricola.

In Toscana, ad esempio, sono stati messi all’asta più di 1.800 ettari di nuovi terreni agricoli, favorendo la riorganizzazione e il rilancio dell’agricoltura italiana. I lotti in Toscana sono 26, distribuiti in cinque province. La principale zona è la Maremma, con 14 terreni per un totale di 500 ettari e una base d’asta di 4,5 milioni di euro. Cinque terreni sono situati nella provincia di Siena, con 178 ettari e una base d’asta di 1,9 milioni di euro. Altri quattro terreni si trovano nella provincia di Arezzo, con 790 ettari e una base d’asta di 3,2 milioni di euro.

Procedura di Partecipazione all’Asta

Per partecipare all’asta, è possibile effettuare manifestazioni di interesse a partire dal 31 maggio 2024 fino al 29 agosto 2024, ovvero 90 giorni dalla data di pubblicazione dell’Avviso di gara, consultabile sulla Gazzetta Ufficiale numero 63 del 31 maggio 2024. I terreni saranno venduti mediante un sistema di asta competitiva e sono localizzati in tutte le regioni italiane, tranne la Valle d’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano.

Le manifestazioni di interesse devono essere inviate in via telematica utilizzando il portale dedicato della Banca Nazionale dei Terreni Agricoli. Tutti coloro che hanno manifestato interesse saranno invitati a partecipare alla procedura competitiva telematica con il sistema della vendita con incanto, secondo le modalità indicate nella lettera di invito e nel disciplinare di gara allegato. Le offerte economiche possono essere pervenute in forma cartacea o digitale presso il Notaio Banditore o il Notaio Periferico, entro i termini indicati nell’Avviso Pubblico.

Bullet Executive Summary

In sintesi, la settima edizione della Banca Nazionale delle Terre Agricole rappresenta un’opportunità significativa per i giovani agricoltori italiani. Con oltre 11.000 ettari di terreni agricoli messi all’asta, questa iniziativa mira a rimettere in produzione terreni fermi e a promuovere l’innovazione nel settore agricolo. I prezzi dei terreni variano notevolmente, riflettendo le diverse caratteristiche e potenzialità produttive. Le condizioni agevolate per i mutui offrono un accesso facilitato ai giovani agricoltori, contribuendo al ricambio generazionale nelle campagne italiane.

Nozione base di agricoltura: La rotazione delle colture è una pratica agricola che consiste nell’alternare diverse colture sullo stesso terreno per migliorare la fertilità del suolo e controllare le malattie e i parassiti.

Nozione avanzata di agricoltura: L’agricoltura di precisione utilizza tecnologie avanzate come i droni, i sensori e i sistemi di gestione delle informazioni per monitorare e ottimizzare le operazioni agricole, migliorando l’efficienza e la sostenibilità della produzione agricola.

Questa iniziativa non solo offre nuove opportunità professionali, ma stimola anche una riflessione sul valore della terra e sull’importanza di investire nell’innovazione per garantire un futuro sostenibile per l’agricoltura italiana.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

3 commenti

  1. MarcoRossi: Mi sembra una cosa positiva, ma non possiamo ignorare il fatto che i prezzi dei terreni in alcune regioni sono ancora proibitivi per molti giovani. Servirebbero sovvenzioni più consistenti.

  2. Giulia_98: Interessante, ma non credo che un asta pubblica sia il modo giusto per rilanciare l’agricoltura. Servono incentivi diretti e più supporto tecnico, non solo prezzi agevolati.

  3. Ettore89: Sono contento che ci sia finalmente un’iniziativa per rimettere in circolazione terreni incolti! Speriamo che i giovani agricoltori possano fare buon uso di queste opportunità.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *