Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Perché l’elezione di Pino Di Carlo alla Camera di Commercio di Foggia ha suscitato polemiche?

Scopri le accuse delle associazioni agricole e il programma ambizioso del nuovo presidente per il futuro della provincia.
  • L'elezione di Pino Di Carlo si è svolta il 6 giugno 2024, con 21 preferenze su 25.
  • Le associazioni agricole come Confagricoltura e Confcooperative hanno abbandonato l'aula in segno di protesta.
  • Il programma di Di Carlo include il miglioramento delle infrastrutture, come l'aeroporto Gino Lisa di Foggia, e lo sviluppo del turismo e dell'agricoltura.

Il 6 giugno 2024, Pino Di Carlo è stato eletto nuovo presidente della Camera di Commercio di Foggia per il quinquennio 2024-2029. La sua elezione è avvenuta durante una seduta del consiglio camerale, presieduta dal consigliere anziano Eliseo Zanasi. Di Carlo ha ottenuto 21 preferenze su 25, all’unanimità dei presenti, nonostante l’abbandono dell’aula da parte delle associazioni agricole Confagricoltura, Cia, Copagri e Confcooperative, rappresentate da Filippo Schiavone, presidente di Confagricoltura.

Le Accuse delle Associazioni Agricole

L’elezione di Pino Di Carlo è stata accompagnata da forti polemiche. Le associazioni agricole hanno abbandonato l’aula in segno di protesta, accusando la Coldiretti di aver partecipato a incontri segreti e di aver preso posizioni non esplicate per favorire la candidatura di Di Carlo. Filippo Schiavone ha dichiarato che la presenza di Coldiretti al tavolo era “imbarazzante” e ha denunciato che gli interessi personali hanno prevalso su quelli collettivi. La Coldiretti, rappresentata dal presidente Mario De Matteo, ha respinto le accuse, sostenendo che non si è arrivati a designare un rappresentante del mondo agricolo a causa della mancanza di sinergia con le altre associazioni.

Il Programma di Pino Di Carlo

Pino Di Carlo ha delineato un programma ambizioso per il suo mandato, sottolineando l’importanza di un’alleanza tra le diverse realtà del territorio per favorire lo sviluppo e l’innovazione. Ha evidenziato come la provincia di Foggia, nonostante le sue bellezze e potenzialità, sia afflitta da dati economici negativi, disoccupazione e mancanza di attrattività per gli investimenti. Di Carlo ha attribuito parte di questi problemi alla cosiddetta “quarta mafia”, ma ha anche riconosciuto i progressi fatti grazie al lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura. Ha promesso di lavorare per migliorare le infrastrutture, a partire dall’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia, e di portare avanti progetti di sviluppo per il turismo, l’agricoltura e gli investimenti.

Il Nuovo Consiglio Camerale

Il nuovo consiglio camerale per il quinquennio 2024-2029 è stato nominato dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Tra i membri del consiglio, troviamo rappresentanti di diverse categorie: agricoltura, artigianato, industria, commercio, cooperative, turismo, trasporti, credito e assicurazioni, servizi alle imprese, altri settori, organizzazioni sindacali, associazioni dei consumatori e liberi professionisti. La composizione del consiglio riflette la varietà e la complessità del tessuto economico e sociale della provincia di Foggia.

Bullet Executive Summary

In conclusione, l’elezione di Pino Di Carlo alla presidenza della Camera di Commercio di Foggia ha sollevato un acceso dibattito tra le associazioni agricole e la Coldiretti. Nonostante le polemiche, Di Carlo ha delineato un programma ambizioso per il futuro della provincia, puntando su sviluppo, innovazione e miglioramento delle infrastrutture. La composizione del nuovo consiglio camerale riflette la diversità del tessuto economico e sociale del territorio.

Una nozione base di agricoltura correlata al tema principale dell’articolo riguarda l’importanza della cooperazione tra le diverse associazioni agricole per ottenere risultati significativi. La sinergia tra le varie realtà del settore può portare a una maggiore efficacia nelle politiche agricole e a un miglioramento delle condizioni economiche e sociali del territorio.

Una nozione avanzata di agricoltura applicabile al tema dell’articolo riguarda l’adozione di tecnologie innovative e pratiche sostenibili. L’implementazione di tecniche di agricoltura di precisione, l’uso di droni per il monitoraggio delle colture e l’adozione di pratiche agricole sostenibili possono contribuire significativamente a migliorare la produttività e la sostenibilità del settore agricolo, favorendo lo sviluppo economico del territorio.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Un commento

  1. Sinceramente, non capisco tutto questo casino attorno all’elezione di Pino Di Carlo. Se ha ottenuto 21 preferenze su 25, vuol dire che è la persona giusta! Le associazioni agricole dovrebbero rivedere le proprie priorità invece di piangere per presunte ingiustizie.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *